sabato 6 settembre 2014

#PRONTOACORRERE: la storia, il video, il testo



"Pronto a correre" è il secondo estratto e la traccia che dà titolo all'album #PRONTOACORRERE.  
  







La versione originariamente in inglese del brano, "Put the Light On", composta dal cantautore britannico Mark Owen, insieme a Benjamin Mark Weaver, Jamie Norton e David James Harvey Gibson, è compresa nell'edizione speciale dell'album su iTunes Store  .
Mengoni e Ermal Meta, che ha collaborato nella scrittura di una parte dell'album, hanno creato la versione in italiano costruendo un testo che "non parla d’amore, ma del segno che possono lasciare nel corso di una vita i rapporti umani, come quelli di lavoro e di amicizia. E' un grazie urlato a chi mi ha fatto del male e mi ha insegnato, senza volerlo, a sorridere delle cose negative. La frase dell'inciso - grazie per avermi fatto male - significa che le esperienze negative aiutano a farti crescere. E poi descrive perfettamente questo momento in cui ho ricominciato tutto. Ho cambiato team, siamo sui blocchi di partenza, pronti a correre"


Il videoclipideato da Marco Mengoni e diretto da Gaetano Morbioli,  è stato girato allo Stadio Bentegodi di Verona. 
Marco, che nel video corre in pista incrociando persone di tutte le età, ha spiegato la sequenza delle immagini: "È un'esperienza da cantare con tutti quelli che corrono insieme a me nella stessa direzione. Quelli che hanno corso e quelli che correranno. L'esperienza di una crescita comune, di chi corre nella vita e di chi invece preferisce stare fermo; di chi vorrebbe correre ma non ce la fa. 
Le persone che sono con me rappresentano quasi tutte le fasi della vita, dall'infanzia alla maturità. Il video vuole portare un messaggio per tutti quelli che vivono e che pensano alle esperienze più negative come ad un regalo per migliorare e migliorarsi."  

ll singolo è certificato disco di platino per le oltre 30.000 copie vendute e il video ha raggiunto 9.200.000 visualizzazioni


  video Vevo 




 testo 

Con te ero immobile
Oggi ti vedrò di colpo sparire
fra la folla te ne andrai
Mi sono rotto delle scuse
sono stanco dei tuoi guai
Hai detto che non vuoi più
camminare accanto a me, accanto a me
Ora questa casa mi sembra più grande
illumino ogni angolo
dipingo la noia, rivesto la stanza
di quel che d’ora in poi sarò
Non mi fermerai né adesso, né mai
perché per troppe volte ho scelto te
non sono immobile
Grazie per avermi fatto male, non lo dimenticherò
Grazie, io riparto solo 
controvento ricomincerò
E giro nel centro e faccio la spesa
non mi sento fragile
Cento grammi di sole
non serve l’amore
se poi diventa cenere
Non mi prenderai
né adesso, né mai
perché per troppo tempo
ho scelto te
dimenticando me
Grazie per avermi fatto male
non lo dimenticherò
Grazie, io riparto solo 
controvento ricomincerò
Sarò pronto a correre per me
E tu ferma immobile
Grazie per avermi fatto male
non lo dimenticherò
Sento nelle vene vita che si muove ricomincerò
Sarò pronto a correre per me.

Nessun commento:

Posta un commento